team aulab

Aulab annuncia l’acquisizione del 60% da parte di Multiversity: nasce il principale polo italiano dell’ambito edutech

→ Leggi la notizia sui giornali

“L’inizio di Aulab nel percorso di accelerazione di SocialFare è stato articolato e avvincente e il nostro lavoro è cresciuto nel tempo, grazie al loro team fortemente motivato, la proposition a impatto sociale, il radicamento territoriale ma al contempo scalabile a livello nazionale.” spiega Laura Orestano, Amministratrice Delegata di SocialFare e Presidente di SocialFare Seed, che per primo ha scommesso e investito sul progetto ai suoi esordi.

Aulab, coding factory dedicata al mondo della programmazione con sede a Bari, nasce nel 2014 per colmare il gap di competenze digitali da un lato e dall’altro per trattenere talenti sul territorio. Nel 2018 prende parte al programma di accelerazione per startup a impatto sociale di SocialFare, che decide di investire 200.000€ sul progetto con lungimiranza attraverso SocialFare Seed, il veicolo di investimento dedicato alle nostre startup (i cui azionisti sono Finde S.p.A., Fondazione Compagnia di San Paolo e Fondazione CRC). 

Oggi la startup annuncia il proprio ingresso nell’ecosistema di formazione di Multiversity che, con Unipegaso, Unimercatorum, Istituto San Raffaele e l’entità di certificazione Certipass, è leader in Italia nel mercato dell’e-learning. L’operazione vede Multiversity entrare nel CDA di Aulab con l’obiettivo di aggiungere le competenze tech all’interno della ricchissima offerta formativa del primo polo di education italiano.

“Inizia una nuova fase che moltiplicherà le opportunità di crescita aziendale e dell’impatto positivo generato: un insieme unico nel mondo edutech”, così conclude l’AD di SocialFare. 

Basta guardare qualche numero per comprendere il successo e l’impatto di questa startup che non ha mai smesso di crescere: negli ultimi 4 anni, la società ha attraversato una fase di crescita esponenziale del fatturato pari al 100% annuo e ha stretto partnership di rilievo con aziende come Glovo, TIM, Fondazione Compagnia di San Paolo, e Fondazione Rizzoli.

Ad oggi Aulab ha formato con successo più di 1400 studenti con un tasso di placement del 95% e conta un network di oltre 300 hiring partners. Un centro polifunzionale e laboratorio di talenti che supporta i suoi allievi anche al termine del percorso di formazione, grazie allo spazio di coworking e alla software house interna dove gli studenti possono entrare in contatto con una rete di professionisti digitali e trovare numerose opportunità di business.

Dopo l’exit di UnoBravo, l’operazione conclusa con Aulab riconferma l’importanza e l’alto valore di un programma di accelerazione, quale quello offerto da SocialFare, dedicato allo sviluppo e al supporto di una nuova imprenditoria a impatto sociale capace di rispondere alle sfide contemporanee. 

Come Centro per l’Innovazione Sociale e incubatore certificato dal MISE, SocialFare è infatti un osservatorio privilegiato sul mondo dell’impresa a impatto sociale in Italia: ogni anno dal 2016 scegliamo le startup più promettenti e le supportiamo con un investimento nelle prime fasi di sviluppo dell’impresa per favorirne la crescita e lo scale-up.

L’operazione è stata un grande lavoro di squadra che ha coinvolto il Team SocialFare e, in particolare, Filippo Psacharopulo, Investment Manager, Martina Muggiri, Acceleration Manager, l’Avv. Paolo Stella di Milano e tutto il cda di SocialFare Seed.

 

Segue il comunicato stampa


MULTIVERSITY ACCELERA LA PROPRIA STRATEGIA DI CRESCITA NELLA FORMAZIONE DIGITALE ED ACQUISISCE AULAB – LA CODING FACTORY DEDICATA AL MONDO DELLA PROGRAMMAZIONE

L’operazione permetterà al Gruppo Multiversity di creare una Digital Academy e di ampliare le proprie competenze nella formazione digitale, mercato in grande crescita con scarsa offerta. Si stimano risorse mancanti di oltre 650 mila nel settore ICT in Europa e oltre 100 mila nel mercato tech in Italia.

Roma, 16 settembre 2022 – Il Gruppo Multiversity ha acquisito il 60,61% di Aulab, società attiva nella formazione di sviluppatori software, che offre un percorso efficace con una rapida curva di apprendimento ai propri studenti consentendo di professionalizzarsi come sviluppatori web.

L’offerta formativa in ambito IT risulta, ad oggi, frammentata con una presenza di numerosi player di medie/piccole dimensioni ed una domanda in forte crescita da parte delle aziende.

Con l’acquisizione di Aulab, Multiversity, pioniere e leader in Italia nel mercato dell’e-learning e della formazione digitale con gli Atenei Pegaso, Mercatorum e San Raffaele Roma, nell’ambito di una più ampia strategia di sviluppo del Gruppo, potrà estendere la propria presenza nella formazione digitale e tech e nel reskilling delle risorse.

Aulab rappresenta un player di riferimento nel settore della formazione digitale con un tasso di assunzione dei propri studenti pari a circa il 95% entro sei mesi dal completamento dei corsi grazie ad un efficace modello di formazione, un’efficiente piattaforma di placement ed alle partnership con le aziende. Oltre alla formazione, l’azienda si occupa di progettazione, sviluppo e commercializzazione di siti web, piattaforme IT e applicazioni SW.

Il rimanente 39,39% è detenuto prevalentemente dai founder Davide Neve e Giancarlo Valente che rimarranno nella gestione della Società con gli obiettivi di accelerare la crescita valorizzando gli asset presenti e di sviluppare, unitamente al Management di Multiversity, le sinergie derivanti dalla metodologia didattica, dalla rete di orientamento, dal marketing e dalle potenziali partnership che il Gruppo Multiversity ha già in essere con associazioni ed aziende.

“L’acquisizione di Aulab si inserisce in una precisa strategia del Gruppo Multiversity, già avviata con l’acquisizione dell’Università Telematica San Raffaele Roma con l’obiettivo di consolidare la propria leadership nel mondo delle Università Digitali e dell’Education Technology europea e di accelerare la presenza nella formazione digitale e tech – ha dichiarato Fabio Vaccarono, CEO di Multiversity -. Il mondo della formazione è in continua evoluzione e la sua digitalizzazione è un passo fondamentale per recuperare il forte divario tra formazione e nuovi lavori. Siamo consapevoli di avere un ruolo fondamentale nella creazione di nuove figure professionali e nel facilitare il loro accesso nel mondo del lavoro. L’elevato tasso di placement di Aulab e la capacità di creare partnership con le aziende contribuiranno al raggiungimento di tali obiettivi. Siamo felici di poter lavorare con l’intero team di Aulab, con Davide Neve e Giancarlo Valente, che hanno dimostrato una grande visione e di essere precursori di un modello formativo in un settore con grandi potenzialità.”

“Entriamo nel Gruppo Multiversity, leader nella formazione digitale, per costituire in sinergia con tutti i partner il primo player italiano dell’ambito edutech – ha dichiarato Davide Neve, CEO di Aulab -. Lavoriamo da sempre per avere un impatto positivo nella vita dei nostri studenti in modo inclusivo e sostenibile e permettere loro di acquisire le competenze e il mindset migliori per affrontare le sfide di un mercato del lavoro in costante evoluzione. Ringraziamo anche SocialFare Seed, Manilo Marocco e gli altri investitori che ci hanno supportato nel momento di startup del nostro progetto per aver compreso l’impatto sociale del nostro lavoro”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *