“Politiche Piemonte” sulla social innovation: il contributo di SocialFare

E’ dedicato all’innovazione sociale il n. 23/2014 della rivista online “Politiche Piemonte”, attraverso la quale l’Ires diffonde dal 2011 i risultati delle ricerche economiche e sociali in ambito regionale, coinvolgendo e mettendo in rete molteplici realtà per costruire un linguaggio politico comune fondato sulla scienza e la conoscenza.

politiche piemonte

L’ultimo numero della rivista, pubblicato il 6 marzo, raccoglie una serie di contributi che analizzano l’evoluzione della social innovation quale strumento di programmazione e azione politica in Europa, in Italia e sotto la Mole, grazie a un insieme sempre più consistente e articolato di soggetti (enti di governo di ogni scala, imprese profit e non profit, startup innovative, agenzie private e istituzioni del terzo settore) impegnati a sperimentare un nuovo modo di progettare il bene comune. Un rinnovamento all’insegna dell’innovazione dalla società, per la società, nella società, come sottolinea Francesca S. Rota nel suo editoriale “La social innovation come nuovo paradigma politico”.

Dalle politiche europee a quelle locali, con il recente programma del Comune di Torino per promuovere l’imprenditoria sociale giovanile, il numero monografico della rivista richiama quindi l’attenzione sulla caratteristica principale di una buona policy: quella di non disperdere il patrimonio di energie, intelligenze e competenze già esistenti nel tessuto urbano, ma anzi di convogliarlo verso azioni in grado di generare impatto sociale.

Significativa in tal senso è l’esperienza della metodologia design-thinking per la buona politica – illustrata nel contributo di Laura Orestano di SocialFare –, per tradurre le idee in azioni pratiche e facilitare l’acquisizione da parte della pubblica amministrazione di nuovi modelli di innovazione sociale.