Torino Living Lab AxTO 3.02

Azioni per le Periferie Torinesi – contributi per sperimentazioni innovative applicate all’economia collaborativa e circolare”
Area d'azione: Accelerazione di conoscenza, Ingaggio e capacità building
Periodo: giugno 2018 – novembre 2019
Geografia d'intervento: Locale

Sfida sociale:

sperimentare nuove soluzioni in grado di favorire la valorizzazione degli scambi sociali, il riuso di beni e risorse strumentali e forme sostenibili di consumo e organizzazione dei servizi su scala di quartiere

Contesto:

Periferie Torinesi

Descrizione del progetto:

L’economia collaborativa, in rapida espansione negli ultimi anni, copre una grande varietà di settori (dai trasporti condivisi, all’house-sharing, ai servizi in ambito domestico, ma anche alla condivisione di tempo, spazi, competenze) ed offre nuove opportunità tanto ai cittadini quanto agli imprenditori desiderosi di rispondere a bisogni vecchi e nuovi in maniera innovativa. La sharing economy apre infatti nuove opportunità di crescita, occupazione e imprenditorialità fondate su uno sviluppo sostenibile economicamente, socialmente e ambientalmente ed implica un approccio volto alla partecipazione attiva dei cittadini e della comunità. Basata sulla collaborazione e sulla condivisione di asset, spazi, competenze, al fine di trarre benefici monetari e non, essa si articola, secondo la letteratura prevalente, nei seguenti 4 pilastri: consumo collaborativo, produzione collaborativa, apprendimento collaborativo e finanza collaborativa.

“TORINO LIVING LAB AXTO – AZIONE 3.02” è la nuova misura della Città di Torinosostegno dell’innovazione sociale nell’ambito del Progetto AxTO – Azioni per le periferie torinesi (Azione 3.02).

L’iniziativa prevede di identificare soggetti interessati a co-sviluppare e testare, in condizioni reali, soluzioni innovative di servizi/ processi/ strumenti/ prodotti/ tecnologie in ambito di economia collaborativa e circolare, favorendo gli scambi sociali, il riuso di beni e risorse strumentali e forme sostenibili di consumo e organizzazione dei servizi su scala di quartiere. Tali soluzioni dovranno rispondere alle sfide e bisogni sociali e di qualità della vita delle aree target individuate dal Piano Periferie AxTO, supportando processi di inclusione sociale, inserimento lavorativo e consentendo la creazione di comunità di interesse o rafforzando quelle esistenti attraverso la partecipazione a percorsi inusuali di interazione e facilitati e/o abilitati anche dall’uso o dalla contaminazione con le nuove tecnologie.

 

“TORINO LIVING LAB AXTO – AZIONE 3.02” offrirà supporto finanziario (contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 15.000 euro pari al 50% dell’investimento complessivo ammissibile a copertura delle spese di sperimentazione) alle imprese, eventualmente in collaborazione con organizzazioni pubbliche o private selezionate, per sostenere la co-creazione e la sperimentazione di soluzioni innovative (9 mesi di sperimentazione), in ambito di economia collaborativa e circolare, in una logica utile a valutarne il potenziale accesso e sostenibilità sul mercato, verificando e testando – in condizioni reali – la risposta dello stesso alle iniziative proposte.

I Living Lab

L’obiettivo ultimo è favorire la creazione di un “Hub territoriale” di competenza, in grado di alimentare e rafforzare lo sviluppo economico in un settore ad elevate potenzialità e ad impatto sociale. L’iniziativa infatti si inserisce nell’ambito del progetto AxTO – Azione 3.02 “Innovazione in periferia” – Sotto-azione “Living Lab”, il cui obiettivo è promuovere la realizzazione di Living Lab nei territori periferici target. Pensati come un luogo di innovazione aperta centrata sull’utente, i Living Lab rappresentano spazi urbani dedicati all’innovazione dove cittadini, imprese e pubblica amministrazione esplorano e sperimentano insieme il funzionamento, l’utilizzo e la funzionalità di prodotti, tecnologie e servizi innovativi in un contesto reale con la finalità ultima di contribuire ad ampliare l’offerta di beni e servizi per rispondere alle sfide urbane nonché di coinvolgere la cittadinanza in un processo di crescita e di apprendimento reciproco.

Beneficiari:

imprese, cittadini, organizzazioni sul territorio che vogliano sperimentare soluzioni di economia circolare e collaborativa con particolare attenzione alle periferie torinesi

Impatto:

/valorizzazione degli scambi sociali, il riuso di beni e risorse strumentali e forme sostenibili di consumo e organizzazione dei servizi su scala di quartiere
/sviluppo di comunità di interesse, collaborazioni fra imprese, organizzazioni sul territorio, cittadini e PA
/creazione di un hub territoriale volta ad alimentare e rafforzare lo sviluppo economico di sperimentazioni e soluzioni di economica circolare e collaborativa.
/ stimolare la sperimentazione di iniziative e soluzioni innovative anche in vista di una loro successiva diffusione sul mercato

Expertise SocialFare:

Progettazione, conduzione, accelerazione di conoscenza, prototipazione, accompagnamento e supporto allo sviluppo delle sperimentazioni con e attività imprenditoriali a impatto sociale

Un progetto di

Partner tecnici